Prima donazione di cordone ombelicale a Pesaro




Ecologia e salute, Pesaro Urbino | Simone Casadei | 6 maggio 2010 alle 17:00

Si chiama Maruska Torcolacci la 37enne che, giovedì scorso, ha deciso – dopo aver partorito il suo secondogenito Andrea – di donare il proprio cordone ombelicale a fini di ricerca. Il caso di Maruska è il primo registrato presso il Reparto di Ostetricia-Ginecologia dell’Ospedale “San Salvatore” di Pesaro.

Giovedì, alle 8.30, dopo un parto cesareo programmato, il cordone ombelicale della giovane pesarese è stato raccolto e immediatamente trasferito al Centro di Immunoematologia trasfusionale del nosocomio cittadino e, da lì, è stato traportato a Dipartimento di Medicina trasfusionale di Pescara. Proprio presso il centro di ricerca abruzzese le cellule staminali prelevate dal cordone ombelicale saranno congelate e conservate a fini di ricerca scientifica. Si tratta, infatti, di una risorsa assai preziosa sia per i trapianti sia per la cura di malattie severe come la leucemia, i linfomi e la talassemia.

“Mi ero interessata già 5 anni fa, quando avuto il mio primo figlio Alex”, ha dichiarato la donante, “e durante il corso pre-parto fatto per Andrea le ostetriche mi avevano anticipato la possibilità di donare il cordone. Poi ho visto la locandina e martedì 4 maggio ho avuto il prmo colloquio”. “Sono veramente orgogliosa e felice che il San Salvatore si sia abilitato proprio nei giorni in cui era previsto il mio parto”, ha detto Maruska, prima di ringraziare “i medici, le ostetriche, le infermiere e tutti gli operatori dell’Ospedale che hanno contribuito e reso possibile questa donazione”. “Il mio – ha concluso la giovane – è stato un gesto d’amore che dedico a mio marito Massimo, ai miei figli e a coloro che vorranno accettarlo. La vita può sembrare difficile ma se stiamo attenti ci offre la possibilità di cambiare e migliorare”.

Tags: , , , ,

Ti è piaciuto questo articolo? CONDIVIDILO!


Marche su Facebook: ti piace? Sottoscrivi il nostro feed RSS

Citycool su Facebook





Articolo scritto da Simone Casadei

Simone Casadei Simone Casadei classe 1976, nato ad Urbino (PU), vissuto in giro per il mondo, ora di stanza a Fano (PU). Abbandonata con sollievo la carriera da bancario, adesso si guadagna da vivere facendo il consulente di direzione aziendale, come libero professionista.
Sito: http://www.simonecasadei.net


Lascia un commento